Ammissione al corso

Per l'accesso al Corso di Studio è necessaria una buona conoscenza della storia contemporanea, delle materie giuspubblicistiche, dell'economia politica, della scienza politica, della sociologia. È inoltre richiesta la conoscenza della lingua Inglese almeno a livello B1 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue del Consiglio d'Europa per i curriculum erogati in lingua italiana e almeno al livello B2 per i curriculum erogati in lingua inglese.
Al Corso di Studio sono ammessi direttamente i laureati delle seguenti classi di laurea:
• L-12 (Mediazione linguistica);
• L-14 (Scienze dei servizi giuridici);
• L-15 (Scienze del turismo);
• L-16 (Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione);
• L-18 (Scienze dell'economia e della gestione aziendale);
• L-20 (Scienze della comunicazione);
• L-33 (Scienze economiche);
• L-36 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali);
• L-37 (Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace);
• L-40 (Sociologia);
• L-42 (Storia);

oppure delle corrispondenti classi di laurea di cui al DM 509/1999, purché abbiano conseguito almeno 40 CFU in almeno tre dei seguenti gruppi di SSD:
a. IUS/01 (Diritto privato); IUS/02 (Diritto privato comparato); IUS/04 (Diritto commerciale); IUS/05 (Diritto dell'economia); IUS/06 (Diritto della navigazione); IUS/07 (Diritto del lavoro); IUS/08 (Diritto costituzionale); IUS/09 (Istituzioni di diritto pubblico); IUS/10 (Diritto amministrativo); IUS/12 (Diritto tributario); IUS/13 (Diritto internazionale); IUS/14 (Diritto dell'Unione europea); IUS/19 (Storia del diritto medievale e moderno); IUS/21 (Diritto pubblico comparato);
b. M-STO/02 (Storia moderna); M-STO/03 (Storia dell'Europa orientale); M-STO/04 (Storia contemporanea);
c. SECS-P/01 (Economia politica); SECS-P/02 (Politica economica); SECS-P/03 (Scienza delle finanze); SECS-P/04 (Storia del pensiero economico); SECS-P/06 (Economia applicata); SECS- P/07 (Economia aziendale); SECS-P/08 (Economia e gestione delle imprese); SECS-P/12 (Storia economica); SECS-S/04 (Demografia);
d. SPS/01 (Filosofia politica); SPS/02 (Storia delle dottrine politiche); SPS/03 (Storia delle istituzioni politiche); SPS/04 (Scienza politica); SPS/05 (Storia e istituzioni delle Americhe); SPS/06 (Storia delle relazioni internazionali); SPS/07 (Sociologia generale); SPS/08 (Sociologia dei processi culturali e comunicativi); SPS/09 (Sociologia dei processi economici e del lavoro); SPS/10 (Sociologia dell'ambiente e del territorio); SPS/11 (Sociologia dei fenomeni politici); SPS/12 (Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale); SPS/13 (Storia e istituzioni dell'Africa); SPS/14 (Storia e istituzioni dell'Asia);
e. L-LIN/03 (Letteratura francese); L-LIN/04 (Lingua e traduzione-Lingua francese) ; L-LIN/05 (Letteratura spagnola); L-LIN/06 (Lingua e letterature ispano-americane); L-LIN/07 (Lingua e traduzione-Lingua spagnola); L-LIN/08 (Letterature portoghese e brasiliana); L-LIN/09 (Lingua e traduzione-Lingue portoghese e brasiliana); L-LIN/10 (Letteratura inglese); L-LIN/11 (Lingua e letterature anglo-americane); L-LIN/12 (Lingua e traduzione-Lingua inglese); L-LIN/13 (Letteratura tedesca); L-LIN/14 (Lingua e traduzione-Lingua tedesca); L-LIN/15 (Lingue e letterature nordiche); L-LIN/21 (Slavistica).

I laureati provenienti da altre classi di laurea dovranno possedere almeno 75 CFU in almeno tre dei gruppi di SSD sopra elencati.
Per tutti gli studenti sarà poi verificata, con modalità descritte nel Regolamento Didattico del corso di studio, l'adeguatezza della personale preparazione, considerando il voto di laurea ed eventualmente una prova di ammissione.
Il Comitato per la Didattica valuterà le richieste di ammissione di laureati dell'ordinamento precedente il DM 509/1999.

NORME
Nei casi previsti l'adeguatezza della preparazione dello studente viene verificata mediante una prova d'ammissione consistente in un colloquio con una commissione nominata dal Comitato per la Didattica e composta da almeno due docenti del Corso di Studio afferenti a SSD diversi. Ai sensi del Regolamento Didattico di Ateneo, le modalità della verifica della preparazione dello studente sono adeguatamente pubblicizzate ed in ogni caso rese note agli interessati in tempo utile a garantire agli studenti ammessi l'iscrizione entro i termini deliberati dal Senato Accademico.
Alla prova di ammissione possono accedere i laureandi delle classi di laurea sopra elencate, purché abbiano acquisito, alla data del colloquio, almeno 120 CFU complessivi e, fra questi, tutti quelli nei SSD richiesti. Tali laureandi, qualora superino la prova d'ammissione, vengono ammessi con riserva e possono iscriversi a condizione che conseguano il titolo di studio, entro i termini previsti per la chiusura delle iscrizioni al Corso di Studio.